Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur.
Contact us now +1128 5255 8454
support@elated-themes.com

Instagram Feed

Hai sempre sonno e ti chiedi se sei solo stanca o…

Stanchezza

StanchezzaTi senti stanca anche di giorno? Pensi di soffrire di stanchezza cronica?

E’ importante capire le origini della propria stanchezza. Sicuramente il sonno incide sulla nostra stanchezza, dormire bene significa riposare, per non alzarsi al mattino con la sensazione di non aver chiuso occhio tutta la notte. Sapete di cosa sto parlando, vero?

Perché fa bene riposare bene?

Perché ci rende:
– Più intelligenti
– Più attraenti
– Più magri
– Più felici
– Più sani

Stanchezza cronica durante il giorno: le cause

E’ importante capire le ragioni di una eccessiva stanchezza diurna (o ESD) per poter porre subito rimedio. Le cause possono essere tante: tra quelle più comuni anche il poco sonno dovuto a condizioni temporanee come un trasloco o un momento di particolare impegno lavorativo o familiare. Poi ci sono alcuni farmaci possono avere effetti sul ciclo sonno-veglia (antistaminici e tranquillanti).
Se però la condizione diventa permanente e a tenerci svegli non sono neanche i vicini rumorosi (perchè viviamo in un eremo deserto), è necessario capire quale siano i reali motivi, tra i quali potrebbero nascondersi anche il diabete o il malfunzionamento della tiroide. E bisogna tener presente che  anche ansia, stress e depressione non vanno trascurate.

Tra le cause non si deve trascurare la sindrome delle apnee ostruttive del sonno. Una sindrome che solo in Italia colpisce più di 4 milioni di persone, sia uomini che donne, di età compresa tra i 30 e 60 anni, che si manifesta con apnee notturne, ovvero l’arresto per circa 10 o più secondi della respirazione durante il sonno, spesso accompagnate da russamento profondo, causando dei microrisvegli continui che frammentano il riposo e non lo rendono efficace.

Per risolvere stanchezza e sonnolenza, quindi è importante parlarne al proprio medico e rivolgersi a uno specialista del sonno, che grazie ad esami precisi, come la polisonnografia potrà capire meglio la causa.

Consigli per dormire meglio

  • Prima di tutto dobbiamo cercare di stabilire dei ritmi di sonno che siano il più possibile regolari, cercando quindi di andare a letto e poi svegliarci alla stessa ora.
  • E’ anche importante evitare di cenare poco prima di andare a dormire.
  • Non assumere sostanze eccitanti (tè verde, caffè, ginseng etc.) già dal primo pomeriggio in poi.
  • Evitate anche di guardare TV, PC e smartphone almeno mezz’ora prima di andare a dormire
  • Assumere invece rimedi che possono favorire un buon sonno, come ad esempio la passiflora o la valeriana.

E ore buon sonno e buon riposo a tutti!

Redazione LaSaluteDelleDonne